Elettrodomestici da cucina di alta qualità
progettati e sviluppati per voi in Australia
 
"Come dice il vecchio adagio: se paghi per la QUALITA' la QUALITA' ti ripagherà nel tempo"- Justin Chellis, Ayr

Domande frequenti sulla centrifuga lenta Optimum

Il nostro video introduttivo all'uso della centrifuga Optimum è un'ottimo punto di inizio!


Quale è la differenza tra il filtro a maglia fine, il filtro a fori larghi e io schermo completo (senza fori)?

La centrifuga è dotata di un filtro a maglia fine per ingredienti duri (in materiale ULTEM/PEI), un filtro a fori più larghi per ingredienti più morbidi, compresa la frutta (in Nylon).

Il filtro a maglie fini ha dei fori sottili per lasciar passare meno polpa nel succo finale. Il filtro a fori larghi lascia passare una quantità maggiore di polpa (che apporta molte fibre al succo finale).

Nella maggior parte dei casi è consigliabile l'utilizzo del filtro a maglie fini, tranne per chi preferisce un succo con maggiore contenuto di polpa, in base alle preferenza personali.

Il filtro a schermo, senza fori, a volte chiamato disco per omogeneizzati (in materiale ULTEM/PEI) viene utilizzato per creare burro di noci, gelati e alimenti per neonati, in quanto non separa i liquidi dalla polpa.


Consigli per l'uso dell'Optimum 400 e per evitare che si blocchi durante la lavorazione della polpa:

Consiglio n. 1) Non spingere / pressare gli ingredienti nella centrifuga

La maggior parte degli utenti ha già sperimentato centrifughe tradizionali per creare succhi. In molti casi queste prevedevano che si spingesse gli ingredienti all'interno, compresi ingredienti come mele intere. Il procedimento richiedeva che si spingesse con forza ingredienti come le carote o le mele, in modo che entrassero in contatto con la lama rotante che le riduceva in piccoli pezzetti sparsi all'interno.

Nel caso di centrifughe lente come l'Optimum, non dovete usare la stessa forza per premere/spingere/forzare gli ingredienti. Non ci sono in questo caso lame rotanti che sminuzzano gli alimenti. Non è richiesta alcuna forza o spinta. Dovete solo lasciare che gli ingredienti cadano nel "foro masticatore". Non è necessaria alcuna spinta, mentre forzare troppi ingredienti nel foro di entrata può causare un intasamento con il risultato che troppa polpa passa nel succo, oppure bloccare il funzionamento della centrifuga.

Quando crei succhi da vegetali a foglia, devi inserire piccole quantità di ingredienti alla volta, tagliando le foglie a misura di circa 3 cm, in modo che i residui vengano facilmente espulsi. Non devi inserire le foglie appallottolate, ma devi invece inserire poche foglie per volta, che si tratti di prezzemolo, spinaci, cavolo, il tutto senza dovere premere.

Un valido consiglio per verdure a foglia larga, fibrosa o rigida, è di rimuovere la foglia dal gambo, e tagliare sia le foglie che i gambi in pezzi di circa 3 o 5 cm, da inserire con delicatezza, facendo in modo che sia la macchina a risucchiare i pezzi, e usando il coperchio solo con moderazione e in caso sia necessario.

Consiglio n. 2) Estrai prima il succo di verdure con poche fibre, e in seguito il succo di verdure con molte fibre

Questo è un consiglio importante: se intendi centrifugare vegetali ad alto contenuto di fibre come il prezzemolo o gli spinaci, è meglio che tu li centrifughi per ultimi! Perché? Perché le fibre del prezzemolo tendono ad accumularsi nella zona dove vengono espulsi i residui. Se questa parte si riempie, ci sarà una "fuoriuscita di polpa", con un maggior quantitativo di polpa presente nel succo. Se seguite il consiglio n. 1 riuscirete ad evitare quasi del tutto questa evenienza.

Fino a quando lo sportello dove fuoriescono i residui resta libero, la presenza di polpa nel succo sarà minima. Il modo migliore per ottenere questo risultato è di centrifugare per primi frutta e verdura a basso contenuto di fibre: mele, carote, ecc., e lasciare gli ingredienti con più fibre per ultimi. Questo darà un risultato migliore nel caso vi interessi la quantità di polpa presente nel succo finale.

NB: Se intendete centrifugare grandi quantitativi, e non vi dispiace avere una certa quantità di polpa all'interno del succo, una alternativa per assicurarsi di non bloccare la centrifuga è di alternare le verdure a foglia e gli ingredienti con più fibra con ingredienti più duri come le carote o le barbabietole.

Consiglio n. 3) Inserire correttamente la tacca rossa

Assicuratevi che la parte in gomma rossa che funge da tappo/linguetta sulla base inferiore del bicchiere sia correttamente inserita nel suo alloggiamento. Questo elemento è rimovibile per permettere una migliore pulizia, e spesso non viene reinserito correttamente. Serve ad esercitare pressione per assicurare la corretta espulsione della polpa dallo scarico dei residui.

Consiglio n. 4) Ripassare il succo

Se trovate troppa polpa nel succo, provate semplicemente a centrifugarlo nuovamente, e vedrete che la seconda volta quasi tutta la polpa verrà rimossa.

Potete anche farlo passare attraverso un sacchetto per il latte di noci, anche se questo procedimento richiede più tempo e maggiore impegno.


Utilizzo del coperchio per centrifuga:

Il coperchio per centrifuga offre alcune caratteristiche aggiuntive alla centrifuga Optimum. Quando il coperchio è sistemato correttamente, potete iniziare a centrifugare con il coperchio chiuso. Questo consente un'azione di mescolamento che consente la centrifuga degli ingredienti fino a riempire il bicchiere (fino a 300 ml) con il vostro succo preferito. Finito di centrifugare, dovrete semplicemente aprire il coperchio e versare il succo nel vostro bicchiere, limitando la formazione di schiuma. Con l'espulsione automatica della polpa, potrete continuare a centrifugare fino a riempire il bicchiere, svuotarlo nuovamente e continuare a centrifugare. La funzione di mescolamento migliora anche i risultati quando si centrifuga il latte di noci.


Per quanto tempo andrebbero immerse a bagnomaria le mandorle per fare il latte di mandorla?

Noi raccomandiamo di immergere a bagnomaria le mandorle per minimo 6 ore, con un tempo ideale che va dalle 12 alle 14 ore. Dovrai sostituire l'acqua (che andrebbe filtrata) ogni 12 ore.

Se l'acqua è stata sostituita regolarmente, puoi lasciare in ammollo le mandorle più a lungo, anche se è facile che inizino a fermentare, a seconda delle condizioni ambientali e dalla temperatura.

Il procedimento di bagnomaria è pensato per imitare la pioggia naturale, e quindi dopo il primo periodo potrai rimuovere le mandorle e farle germogliare (utilizzando uno strumento apposito o sistemandole in un sacchetto per fare il lattee di mandorla all'interno di un recipiente in vetro, e risciacquandole ogni 12 ore), facendo crescere dei piccoli germogli che compariranno solo in caso abbiate usato mandorle di buona qualità. Questo metodo di immersione prolungata non è comunque consigliato.


Quali sono le misure della centrifuga Optimum 400?

Altezza: 46 cm
Larghezza: 18 cm
Profondità: 23 cm
Misure apertura: 3.5 x 5.5 cm

Orgogliosi di distribuire la serie Optimum in Italia

PayPal Logo

informazioni di contatto

  • Athena Solutions Pty Ltd – Froothie (IT)
    Unit 4, 173-181 Rooks Road
    Vermont VIC 3133
    Australia
  • P. IVA / VAT registration number: NL 824103099B01
    Servizio clienti: [email protected]
    tel. : 02 40326735

INSTAGRAM